Ottimizzare SSD (page 2)

Disattivazioni da effettuare per Ottimizzare SSD

Ottimizzazione veloce

Disattivare l’indicizzazione di sistema

Un’altra cosa da fare è disattivare l’indicizzazione di sistema.Molto utile sugli HDD perché  rende più rapida la ricerca dei file. Sulle SSD non c’è bisogno di indicizzare i file poiché i tempi di accesso sono molto più bassi rispetto agli HDD e in più la SSD ha un proprio indice interno.

Ricordiamo che comunque disattivando l’indicizzazione non si perde la possibilità di cercare file.

Inoltre l’indicizzazione esegue una serie di scritture, quindi provvediamo a disattivare questa funzione come segue:

  1. Apriamo la finestra “Computer”, clicchiamo col tasto destro del mouse sull’SSD e poi su “Proprietà”;
  2. Disattiviamo la funzione “Consenti l’indicizzazione del contenuto e delle proprietà dei file di questa unità”, selezioniamo l’impostazione “Applica a tutte le sottocartelle, file” e infine premiamo “Ok” e poi “Applica”;
  3. Dovrebbe comparire una schermata di errore, click su “Ignora tutti”.

Superfetch e prefetch

Due funzioni da disattivare sono superfetch e prefetch. Permettono di memorizzare le applicazioni più utilizzate dall’utente, per avviarle direttamente nella RAM all’accensione del PC. Questo procedimento dovrebbe garantire una maggiore velocità durante il lancio di un’applicazione che utilizziamo spesso, ma allo stesso tempo rallenta l’avvio iniziale del sistema.

Anche in questo caso è opportuno disattivare queste opzioni sulla SSD, perché effettuano un certo numero di scritture e letture di dati che possono danneggiare il disco. Si disattivano in questo modo:

  1. Nella barra di ricerca scriviamo “Regedit”, cioè il registro di sistema;
  2. Raggiungiamo la cartella “PrefetchParameters” con il seguente percorso HKEY_LOCAL_MACHINE/SYSTEM/CurrentControlSet/Control/SessionManager/Memory Management/PrefetchParameters.
  3. Apriamo la chiave “EnablePrefetcher” e impostiamo il valore su 0;
  4. Apriamo la chiave “EnableSuperfetcher” e impostiamo il valore su 0.

Attenzione! Il registro di sistema è molto delicato: ci sono le configurazioni fondamentali del sistema operativo.

ReadyBoot

ReadyBoot (da non confondere con ReadyBoost) accelera il processo di avvio di Windows salvando alcuni dati aggiuntivi nella memoria del PC ed utilizzando una funzione di avvio ibrido.

Per disabilitare il ReadyBoot:

  1. Click destro su Start e poi su “Pannello di controllo” (o digitare nella casella di ricerca “Pannello di controllo”);
  2. Poi “Sistema e sicurezza”;
  3. Poi “Strumenti di amministrazione”;
  4. “Performance Monitor”;
  5. Nel pannello di sinistra, apriamo “Insiemi agenti di raccolta dati” e fare click su “Sessioni di traccia eventi di avvio”;
  6. Nel pannello di destra, fare doppio clic su “ReadyBoot”;
  7. Aprire la scheda “Sessione di traccia”;
  8. Rimuovere la spunta dalla casella di controllo “Abilitato” e premere “Ok”;

Se si ha una macchina con sistema operativo Windows 10 con due o più memorie di archiviazione è bene impostare come posizione di archiviazione di default per i file personali il secondo disco, quello di tipo HDD generalmente, così da ridurre lo “stress” sul supporto principale, la SSD.  Per fare ciò basta seguire queste istruzioni: “Impostazioni->Sistema->Archiviazione->Posizioni salvataggio”; qui impostare il disco secondario come posizione e applicare l’impostazione.

Se si vuole liberare spazio su disco C, senza però dover reinstallare programmi o rischiare di corrompere i file di Windows si possono usare dei programmi che spostano per voi i file dalla partizione C (sia che si trovi su SSD o su HDD) ad una qualsiasi altra partizione secondaria e creano poi i symlink, speciali collegamenti simbolici necessari al corretto funzionamento del sistema.

Citiamo un programma che permette di spostare qualunque file da C (formattato in NTFS) ad un qualunque disco rigido (sempre formattato in NTFS): SteamMover.


E con questo concludiamo la nostra guida su come ottimizzare SSD del nostro e vostro pc, nella speranza di avervi semplificato la vita. Noi ci vediamo nei prossimi articoli!

Work In Progress

A seguire nuovi articoli e approfondimenti

Main page on Instagram: click here

NOI GUARDIAMO AL FUTURO

"Ottimizzare SSD" table of contents

  1. Ottimizzare SSD
  2. Disattivazioni da effettuare per Ottimizzare SSD

2 thoughts on “Ottimizzare SSD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *