Alleati Ucraina – Elon si schiera offrendo Starlink

Visti gli ultimi avvenimenti dopo il lancio dell’invasione russa il governo di Kiev sta rispondendo all’offensiva di Mosca con la comunicazione social. Grazie anche alla guerra cibernetica portata avanti dal collettivo Anonymos. Oltre ai video e ai tweet di Volodymyr Zelenski per incitare alla resistenza e raccontare tutti i rapporti con gli altri leader dell’asse occidentale. Adesso interviene anche il miliardario imprenditore Elon Musk, ideatore di tesla starlink e space X. Il quale si schiera a favore dell’Ucraina per garantire una copertura di rete con banda larga nel caso dovesse saltare nel paese influenzando le comunicazioni interne. Come è possibile notare il mondo non la lascia sola e gli alleati Ucraina non tardano ad aumentare. Siamo vicini ai trattati di pace?

Starlink in aiuto all’Ucraina

Come sono intervenuti i nuovi alleati

Sabato mattina è stato lo stesso Fedorov, a rivolgere un appello sui social con scopo di avere una mano da parte di Musk. In particolare citando i suoi scopi riguardo la conquista e scoperta di Marte: sabato mattina,è stato lo stesso Fedorov, a rivolgere un appello allo scopo di avere una mano da parte di Musk. In particolare citando i suoi scopi riguardo la conquista e scoperta di Marte:

“Mentre tu cerchi di colonizzare Marte, la Russia cerca di occupare l’Ucraina. Mentre i vostri razzi atterrano con successo dallo spazio, i razzi russi attaccano il popolo civile ucraino. Vi chiediamo di fornire all’Ucraina le stazioni Starlink e di rivolgerti ai russi sani di mente a ribellarsi”

Mykhailo Fedorov, via Twitter

Elon Musk non ha tardato a rispondere rendendosi pienamente disponibile fra gli alleati ucraina, quelli di difendere un popolo che stava rimanendo schiacciato sotto i potenti fuochi russi.

alleati ucraina - starlink - elon musk
Ecco la conversazione citata fin’ora

Starlink fra gli alleati Ucraina

Musk ha risposto all’appello di Fedorov lo scorso sabato, affermando che un satellite Starlink, lanciato il giorno prima, era in posizione e che le stazioni di terra erano in viaggio verso l’Ucraina. Questo dovrebbe consentire quindi all’Ucraina di disporre nuovamente del collegamento internet, che, a seguito dell’escalation militare, era stato fortemente limitato.
Molto brevemente, il funzionamento di Starlink prevede una serie di satelliti – una «costellazione» – in orbita tra i 1.100 e i 1.300 chilometri di altitudine. I quali dispongono di quattro antenne posizionate sul lato rivolto verso la Terra che trasmettono un segnale nelle bande Ku (12-18 GHz), Ka (26.5-40 GHz) e V (40-75 GHz); le ultime due servono per connettersi alle stazioni a terra, ossia ai modem. In questo momento sono proprio indirizzate verso il territorio ucraino.
Finora SpaceX ha lanciato oltre duemila satelliti Starlink, di cui oltre 200 deorbitati perché guasti o smantellati, ma la compagnia ha già approvato il lancio di altri 12.000 esemplari e ha ottenuto l’autorizzazione dagli enti regolatori internazionali per un numero che arriva fino a 30mila. L’obiettivo principale del progetto è portare l’Internet veloce su tutto il Pianeta, incluse le aree più remote e inaccessibili. Ma ci rendiamo immediatamente conto di come questa innovazione in realtà risulta estremamente utile in casi di emergenza come questi, fornendo aiuto e alleati Ucraina.


Per adesso i nostri aggiornamenti si fermano qui. Stiamo raccogliendo tutte le informazioni necessarie a spiegare il grande lavoro che sta facendo il collettivo di Anonymous in questi giorni.
Se foste interessati alla posizione dei satelliti in tempo reale che compongono la rete di starlink abbiamo applicato una selezione fra i link più accreditati, vi lasciamo qui il collegamento.

One thought on “Alleati Ucraina – Elon si schiera offrendo Starlink

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.